topBanner

Innovazione Italia: realizzato il “Chessboxing light”. I nuovi regolamenti FISP.

Lo sport dello scacchipugilato ha solo 12 anni: si tratta pertanto di un mondo nuovo che è in evoluzione. E proprio in Italia, all’interno della FISP, si è pensato e sviluppato un regolamento di “chessboxing light“: non solo un nuovo regolamento, ma un nuovo concetto a livello mondiale d’intendere e organizzare questo sport.

Due principalmente le ragioni che hanno portato alla realizzazione del regolamento “light”:

1) dare la possibilità a chi volesse competere nel chessboxing, di poterlo fare in una versione che contempla più protezioni indosso e guanti più imbottiti rispetto a quella tadizionale, con l’aggianta dell’impossibilità di portare e subire colpi spinti;

2) ribilanciare lo sport dando più importanza alla parte pugilistica; aumentando inoltre la casistica in cui un incontro termina in parità.

ChessboxingLightFISPMentre il primo punto potrebbe essere interessante per chi, dopo essersi allenato, si volesse affacciare all’agonismo, oltre a dare agli stessi agonisti una seconda versione in cui gareggiare, il secondo elemento potrebbe attrarre atleti provenienti da altre arti marziali visto che lo sport viene ribilanciato a favore dell’aspetto più atletico.

Ulteriore obiettivo, che è stato anch’esso centrato, era avere gare temporalmente più brevi rispetto a quelle della versione a contatto pieno.

La Commissione Regolamenti ha lavorato anche sulla revisione di tre documenti esistenti: il Regolamento Interno, il Regolamento Tecnico e il Manuale Operativo GAC (giudici-arbitri-cronometristi); il Consiglio Direttivo ha approvato questa sera (7 ottobre 2015) i nuovi documenti che entrano in vigore in tempo per l’evento del 24 ottobre, in cui verrà testato il nuovo Regolamento Chessboxing Light.

 

I principali cambiamenti per quanto riguarda il Regolamento Tecnico sono i seguenti:

– una differenziazione del peso dei guanti: alle categorie di peso più basse è stata data la possibilità di gareggiare con guanti più leggeri, nel frattempo si è svolta una revisione per le categorie giovanili riguardo ai guanti di gara;

– la serie “Cadetti” è stata ribattezzata “Pioneers” per evitare confusioni a livello internazionale dove, nei prossimi Campionati Mondiali a formato torneo in India (2016), la dicitura “Cadetti” sarà utilizzata per una categoria giovanile;

– gli agonisti in tale categoria di abilità (coloro che non appartengono alla categoria élite), gareggeranno con l’obbligo del casco con l’eccezione della finale del titolo nazionale e, eventualmente, della semifinale nazionale.

Con alcune piccole modifiche al modulo di tesseramento FISP, e a quello di espressione d’interesse, non rimane un solo documento, scaricabili sul sito, che sia rimasto come prima. Tali documenti e i regolamenti, assieme al nuovo volantino di scacchipugilato realizzato a settembre, possono essere scaricati, come sempre, dalla pagina “DOCUMENTI” del sito, dove, ricordiamo, è stato aggiunto il nuovo regolamento del Chessboxing light in prima mondiale. Si programma di tradurlo presto all’inglese.

AGGIORNAMENTO: Riforma del “light”: un “round di spareggio” se titolo in palio.

 

Condividi questo post

articoli correlati

2 Risposta a “Innovazione Italia: realizzato il “Chessboxing light”. I nuovi regolamenti FISP.”

  1. […] versione light del chessboxing penso sia il modo migliore per fare avvicinare tante persone a questo particolarissimo sport. Il […]

  2. […] seguito della sperimentazione, in prima mondiale, del regolamento di “chessboxing light“, la versione dove non si possono affondare i colpi, pensata ed introdotta dalla FISP, durante l’International Chessboxing Show, c’è stata […]

Lascia un Commento

© 2017 F.I.S.P.. Tutti i diritti riservati.
· Designed by Baselivigno
Visit Us On FacebookVisit Us On Twitter