topBanner

Riforma del “light”: un “round di spareggio” se titolo in palio.

A seguito della sperimentazione, in prima mondiale, del regolamento di “chessboxing light“, la versione dove non si possono affondare i colpi, pensata ed introdotta dalla FISP, durante l’International Chessboxing Show, c’è stata una valutazione, all’interno della FISP, sul regolamento attuale.

Poiché il neo-nato regolamento del chessboxing light ha funzionato senza intoppi lo scarso 24 ottobre, si è deciso di mantenere il regolamento così com’era, come si auspicava anche uno dei nostri atleti nell’intervista apparsa quest’oggi su SPQeR. È stata però introdotta un’importante modifica per quanto riguarda la disputa di eventuali incontri con titolo in palio.

Il casco  è parte integrante del regolamento light.

Il casco è parte integrante del regolamento light.

Il regolamento della versione light è stato pensato inserendo casistiche di pareggio finale che occorrono in occasioni in cui, i due contendenti, dimostrino una superiorità l’uno negli scacchi e l’altro nel pugilato: questo è stato fatto, per esempio, per non penalizzare chi ha dominato nel pugilato ma ha poi prende scacco matto (come accade nelle versione tradizionale del chessboxing): in tali casi il pareggio è il risultato più equo.

La Commissione Regolamenti, a seguito dei colloqui tra i soci FISP, ha deciso che, qualora la gara valga per un titolo (regionale, nazionale o internazionale che sia), allora, nel caso la gara termini in pareggio, vi sarà la disputa di un round di spareggio, che decreterà il vincitore o la vincitrice dell’incontro.

L’articolo del regolamento light aggiornato, che fa riferimento al round di spareggio, è il nuovo Art. 3. Il regolamento che può essere scaricato, come sempre, sul nostro sito alla pagina Documenti.

ChessboxingLightFISP

 

La Commissione ha colto l’occasione per fare minime migliorie, soprattutto testuali, al Regolamento Tecnico, e al Manuale Operativo GAC (Giudici, Arbitri e Cronometristi), anch’essi scaricabili alla pagina Documenti e presto on-line nella versione aggiornata. Come deciso nello scorso Consiglio Direttivo, i regolamenti FISP saranno ora tradotti in inglese e poi messi on-line anche nelle loro versioni in tale lingua.

 

Condividi questo post

articoli correlati

Lascia un Commento

© 2019 F.I.S.P.. Tutti i diritti riservati.
· Designed by Baselivigno
Visit Us On FacebookVisit Us On Twitter